Tuesday, February 06, 2007

2000 bloggers "epurati"

Perché sembra che è nata una nuova elite, un'altra ancora. Fatta en gran parte da chi è arrivato per primo, come se fosse la gran febbre dell’oro.

Un’era dei nuovi terrieri cibernetici, che non hanno nessun’intenzione di condividere i guadagni frutto dalla blogosphere (authority, page rank, pubblicittà).
Non hanno le stese regole per tutti.

Non capisco perché lo che ha fatto Seth Godin(z-lister in Squidoo) secondo Technorati è corretto , ma quando lo fa un blogger sconosciuto è un "crazy meme" che mete a rischio niente meno che la validità dei link che è la colla della blogosphere.

Dopo il progetto dei 2000 Bloggers, sonno sorte un mucchio di voci che si scandalizzavano di un’iniziativa come tante altre, per fare conoscere altre voci. Tutti a lamentarsi dei falsi rank, dei falsi link, aspettando che papà Google e mamma Technorati mettano ordine al più presto. Un’opinione a favore, che credo sia interessante, è quella di Elaine Vigneault che dice:

" Molti di noi hanno preso parte nel 2000 Bloggers Project come qualcosa diversa e divertente da fare. E abbiamo incontrato alcune persone cool nel percorso - adesso ho un paio in più di blogs che leggo regolarmente perché li ho scoperto attraverso il 2000 Blogger Project...

Certo che cambierà artificialmente il Technorati rank, ma questo cambio dovrà essere temporaneo se Technorati vale quello che dice. Il problema è con Technorati, non con il 2000 Bloggers Project. Il sistema di Technorati è difettoso sin dall’inizio: i link non misurano accuratamente il traffico o l'authority. Inoltre il loro metodo può essere facilmente abusato dai link bank. E' successo nel passato è continuerà a succedere.

Cosi i "A listers" possono creare dieci blog che si linkanno fra loro e Technorati li premia. Ma adesso, quando qualcuno pone un viso al blogging, hanno paura (you and Technorati get your panties in a wad).

Chiunque pensa che il blogging sia democratico non sta facendo attenzione. Esiste tanto elitarismo e classismo nel mondo digitale come fuori della rete. E’ sono contenta che un semplice progetto come quello di 2000 Bloggers Project possa rivelare e svelare l’elitarismo di Technorati. "

Come posiamo definire in termine di cittadinanza digitale questo problema? Sicuramente dovremo fare una classifica, e i cittadini con più link avranno diritto a fare quello che li pare. Gli altri dovranno assecondare.

Meritocrazia tua sora...

Voglio prendere la macchina del tempo e tornare alla World Wide Web 1998.

Beam me up, Scotty!!!

No comments: