Wednesday, June 27, 2007

Top ten primo semestre 2007

I post più letti nel primo semestre 2007

  1. Top 100 Fonts
  2. RItalia e il Crowd Clout
  3. Fragile savana
  4. Pittogrammi cinesi
  5. 2000 bloggers "epurati"
  6. Landor, gossip e il marchio It
  7. Corre in edicola, c'è Blogger and Podcaster Mag!
  8. FYI: cosa fa un graphic designer
  9. Otl Aicher e la identità di Munich 1972
  10. Jimi Hendrix 1967

Senza titolo (ma si parla di iPhone)

Arriva venerdì 27 e porta il Jesus Phone.

Per chi volesse sapere qualcosa in più - a parte i discorsi di Steve -, a continuazione i tre review che ho letto soltanto per vedere* (non so cosa farei con un iPhone se neanche uso quello normale :P):

- The iPhone Matches Most of Its Hype by David Pogue

- At Last, the iPhone by Steven Levy

- Testing Out the iPhone by Walter S. Mossberg and Katherine Boehret

E qui un'idea di quanto vi costerebbe usarlo:

How does the iPhone stack up in total cost?
Actual iPhone rates with plan

Cosa dicono? Bella integrazione di telefono, browser, player; divertente da usare, sottile. La interfaccia sembra fantastica, per usare la tastiera bisogna praticare un poco. Non si grafia.
La batteria dura un poco meno di quello dichiarato. No Flash, no Java.
La rete di AT&T EDGE è un problema.

C'è chi dice sarà un fiasco. E meglio vendere le azioni di Apple adesso :D

"I love beautiful objects. I love creating them. Negative people upset me." Quote from Fake Steve


* Update: Sì, lo so... Solo adesso ho visto che figurano anche su Engadget, nel suo roundup (di ieri). Ma io li ho trovati da sola, oggi, quando fa una giornata abbastanza fresca da farti venire voglia di accendere il PC. :P

Saturday, June 23, 2007

Marketing scatologico

Quando non c'è una idea, meglio andare a cercare luoghi comuni; è ovvio che decidere di utilizzare questa strategia non è condivisibile sempre, cito l'autore di questo post "Cosa dovrebbe fare un intellettuale se non educare, incitare al bello, al sano, al legale?" e capisco la su sorpresa.

Non è bello che il luogo comune sia giustamente questa parola "m*rd* per comunicare e arrivare a la gente, ne è vero che sia la miglior strategia per questo fine.
Capisco bene lo smarrimento dell'autore, e mi auguro che questa campagna non tenga il minimo impatto in un cambio d'atteggiamento nella gente, anzi che esacerbi il problema.

E obblighi a trovare un'accurata soluzione di comunicazione.

Safari 3.0.2(522.13.1)

3 è the magic number.
Dopo la terza attualizzazione di Safari per windows, sembra che ci siamo.
Mi piace molto il feed reader, lo sto provando ora.
Il nostro blog si vede bene :), e i bug del browser sembrano diminuiti.

I servizi Web 2.0 che utilizzo

Ok, faciamolo questo meme.
Raccolgo l'invito di Sid, e mi sumo al meme: "I servizi Web 2.0 che utilizzo" proposto da Terronista.


Comunicare: Skype Pro,Windows Messenger,X-Lite(voip) e-mail (anche hotmail, si proprio lui dal 1996)
Ricerca: Google, Yahoo!, Google Alerts, iGoogle, StumbleUpon
Rss Reader: Google Reader, BlogBridge, netvibes, newsgator
Bookmark: Del.icio.us, digg
Statistiche: Google Analytics, StatCounter, Feedburner
Immagini e Video: Flickr, Youtube, Google video
Musica: Last.fm, Sky.fm
Blog: Blogger, MyBlogLog
Cataloghi: xxx
Eventi: Google Calendar, Upcoming
Strumenti: Google Blocknotes, Google groups, Backpack.
Tags: ,

Friday, June 22, 2007

En hora buena

L'Italia che ci piace, per un attimo sembra che c'è speranza.

Il ministro dei Beni Culturali Francesco Rutelli annuncia la creazione del Consiglio Nazionale del design:

"... ricerca, divulgazione, promozione, sperimentazione e l’obiettivo di costituire un incubatore volto a promuovere la cultura del design nella pubblica amministrazione, nelle aziende e nell’opinione pubblica".


Speriamo bene.


Più informazione sdz


Tuesday, June 19, 2007

Il libro costruttivista

Una esibizione del Moma datata 2002 dedicata all'avanguardia russa e il costruttivismo russo.

Dopo una generosa donazione di 1.100 libri e 100 opere russe fatta dalla Judith Rothschild Foundation, il museo ha messo insieme una selezione di 300 esemplari di libri sotto il titolo: The Russian Avant-Garde Book 1910-1934. L'obbietivo era di mettere in risalto l'importanza del libro come mezzo in questo periodo d'innovazione artistica, libertà creativa e ottimismo.

La mostra (e anche il website) si divide in tre parti:

- A Slap in the Face of Public Taste, sul fermento creativo dei primi anni del ventesimo secolo, che rivoluzionò le convenzioni del passato.


Copertina di Vladimir Burliuk

Copertina collage di Naum Granovskii

- Transform the World!, che dimostra l'ottimismo che seguì la rivoluzione de 1917, quando gli artisti credevano che avrebbero avuto un ruolo attivo nella creazione della nuova società.

Design tipografico di El Lissitzky

- Building Socialism: la tappa finale, dove le idea dell'avanguardia furono poste al servizio del governo. Questo periodo finisce in 1934, quando Stalin decide che il realismo socialista è l'unico stile artistico possibile.

Illustrazione di Takov Chernikhov

Ci sono delle opere che sicuramente non si vedono spesso nei libri più conosciuti dedicati alla storia del arte o del costruttivismo russo. Bellissime opere che ci ricordano anche l'incanto della ricerca, la sperimentazione, dove lavorare con mezzi esigui non significa essere limitato in assoluto.

Un commento a parte per il website, con un eccellente uso di Flash (se lo navigate, forse qualche piccolo errore lo trovate), una navigazione ben pensata, chiara e semplice, e un bel lavoro nell'uso del spazio disponibile.

Friday, June 15, 2007

Kodak migliora la fotografia al buio

Problemi con le fotografie digitali sotto condizioni di poca luce?

Sembra che Kodak abbia risolto il problema, ma si dovrà aspettare fine al primo quadrimestri 2008.
Un'ingegnosa soluzione, che une un “color filter pattern” modificato e l’interpolazione via software, promette migliorare le prestazioni di una gran fascia di camere digitali. Funziona tanto per i sensori CCD come per i CMOS.

Come funziona

Quando si apre l'otturatore di una camera digitale, si proietta un'immagine nel sensore che converte la luce in un carico elettrico.

La maggioranza dei sensori utilizza il filtro di Bayer -un scienziato di Kodak -, dove la metà dei milioni di celle che conformano un oggetto si filtra per raccogliere il colore verde, mentre le altre due quarte parti si dirigono al rosso e l'azzurro.
Un microprocessore ricostruisce, dopo, un segno a colori per ogni pixel nell'immagine finale.

Bayer Pattern

Il nuovo metodo aggiunge celle " pancromatiche", sensibili a tutte le longitudini d’onda della luce visibile, e raccoglie una maggiore quantità di luce nel sensore. Un software, cocktail con quest’innovazione, permette di accelerare l'otturazione, quello che rende più nitide le immagini di un individuo in movimento, o in condizioni di scarsa illuminazione.

Sample pattern for new KODAK Technology

Ed è precisamente questa possibilità di scattare fotografie nitide in ambienti con poca luce, che Chris McNiffe, (General Manager di Kodak’s Image Sensor Solutions group) considera una delle grandi sfide che affronta l’industria delle camere fotografiche. Che -per dire la verità-, finora ci hanno fregato un bel po’ di soldi, con camere costose nella maggior parte dei brand, che dopo fanno foto come questa…

Friday, June 08, 2007

Photosynth: WOW



Fra le cose che un computer può fare solo nei films, lo zoom-in "forever" sembra finalmente una possibilità concreta.

Blaise Agüera y Arcas, insieme a Microsoft Live Labs, ha presentato Photosynth al TEDTalks.

Come potete osservare dal video è davvero impressionante. Photosynth è capace di manipolare le immagini come solo la fantascienza faceva fino a ieri.

Nel video, Agüera y Arcas spiega che nelle foto dove vediamo fare zoom sul testo di un libro (Bleak House), quello che vediamo è testo -probabilmente editabile- non la "fotografia" di una pagina.

E non solo.

Utilizzando fotografie della cattedrale di Notre-Dame de Paris prese da Flickr, è capace di creare uno "spazio tridimensionale interattivo" che può essere navigato ed esplorato. Una esperienza che si può ulteriormente arricchire dice Agüera se, per esempio, gli autori delle foto decidono di segnalare i nomi dei santi che decorano le facciate, e così via.

Alla base di Photosynth si trova Seadragon, il software creato da Agüera y Arcas e acquistato da Microsoft nel 2006.


Tuesday, June 05, 2007

Plastic Trend

Sforno questo post dopo una settimana di m*rd* dovuta ad un’intossicazione con frutti di mare:(.


I punti arancione nell’animazione rappresentano spazzatura concentrata in due vortici.


In conseguenza di questo, fra 6 anni, la superficie dell’acqua sarà coperta sei volte in più di plastico che di biomass di plancton.

Via Greenpeace

Saturday, June 02, 2007

Jimi Hendrix 1967



Jimi's performance of wind cries mary at Stockholm, sweden, 1967

Friday, June 01, 2007

Cute overload di conigli cinesi




Un mostriciattolo -nato come un progetto a scopo personale per usare nel suo blog- disegnato da Wang Momo, studente di animazione alla Beijing Broadcasting Institute, è diventato una superstar in Cina grazie alla moda di usare "cartoon icons" nei chat.

Questo coniglio di nome Tuzki ha preso il posto dei primi idoli Yoyo & Cici (due scimmiette)...


... e Onion (in apparenza una cipolla...)


E con 20 milioni di users di MSN Messenger e 150,000,000 di Tecent QQ ha un share di "audience" che Costanzo neanche se li sogna :D

I prossimi passi di Tuzki verso la fama fuori da Internet saranno posters e cartoline.

via startdrawing