Monday, October 15, 2007

Illustrazione argentina a New York

W Hotel - Fernanda Cohen

Dovuto alla mia incapacità di fare post senza dedicarle al meno due (quattro) ore prima di pubblicarli, il povero cuaderno è rimasto abbandonato sul comodino...
Comunque, ho trovato qualcosa da mostrarvi.

Fernanda Cohen è una illustratrice argentina con pochi anni e tanta carriera.
Studi nella School of Visual Arts, premi, tra cui Best 200 Illustrators Worldwide 2006 e 2007.

Target - Fernanda Cohen

Fra i tanti successi, una copertina per The New York Times Magazine su Bush e la social security crisis.

Copertina per The New York Times Magazine

In rete ho trovato due sue interviste, una dove fa finta di non essere tanto argentina (questo è senza dubbio, molto "argentino all'estero"), e parla di non trovare influenze argentine o sudamericane nel suo lavoro, altra dove sembra più rilassata, fa meno la parte della str*nza, e racconta quanto lavoro, impegno e PR ci vogliono per avere successo. Anche se nella prima intervista ha detto l'unica cosa che mi ha colpito (e mi l'ha resa simpatica):

"De todos modos, considero que cuando uno se va a vivir a otra parte está roto para siempre."

Più o meno: Comunque, penso che quando uno deve andare a vivere in un altro posto (inteso come paese in questo caso), è rotto per sempre.

Niente di originale, ma molto vero. Una rottura che non ti la leva nessuno, neanche New York.

Le interviste le trovate QUI e QUI

I disegni si possono acquistare su fernandacohen.com

No comments: